Come fare le presentazioni

Le feste sono le occasioni migliori per poter conoscere nuova gente e, spesso, per consolidare rapporti sociali.

Festeggiare un compleanno, per esempio, potrebbe essere un’ottima strategia per porsi in una posizione di vantaggio, quella di “padrone di casa”.

Questo comporta però degli oneri e delle particolari attenzioni, soprattutto quando si deve introdurre un nuovo ospite.

Tra un cocktail ed un altro, ti capiterà di dover fare le presentazioni. E’ per tanto necessario seguire alcune semplici regole.

Chi presentare prima?

Il galateo in questo casi ci viene in soccorso. La regola prevede, infatti, che la persona meno importante venga presentata a quella più importante; che l’uomo venga presentato alla donna - un po’ fuori moda, ma utile in certi contesti formali; e che la persona più giovane venga presentata alla quella più anziana.

Fin qui tutto bene, ma non basta.

Limitarsi a dire: “Gianna ti presento Alfredo”, potrebbe lasciare i due ospiti muti e in una situazione di totale imbarazzo!

Come evitare questo spiacevole inconveniente?

Aggiungendo qualche informazione in più, dopo che si è detto il nome, che possa stimolare la conversazione. Per esempio: “Gianna ti presento Alfredo, è nuovo in città e viene da una delle zone più belle d’Italia, dalle Alpi. Ha appena pubblicato un catalogo fotografico sulle Dolomiti… “.

In questo modo Gianna avrà un argomento di conversazione e l’imbarazzo tra i due scomparirà.

Fare delle buone presentazioni farà di te un buon ospite e i tuoi party potrebbero, nel tempo, diventare degli appuntamenti ai quali sarà impossibile rinunciare.

Ora che conosci anche questo piccolo trucco, organizza subito una festa di compleanno!

PS

segui il mio canale youtube cliccando QUI