l'ansia di parlare in pubblico

Ansia di parlare in pubblico?

Quando si tratta di parlare in pubblico tutti cominciano a soffrire di ansia: paura, palpitazioni, sudorazione e attacchi di panico.

Sai una cosa? Non c’è niente di più normale, anzi, se non avessi queste sensazioni saresti un robot. E riesci ad immaginare per un momento un robot che parla in publico? Sarebbe freddo, con una voce metallica e per niente coinvolgente.

Quello che provi o che stai provando in questo momento è una reazione ad un compito che di per sé non è semplice.

Devi esporti al pubblico e la tua mente reagisce producendo adrenalina.

Ti do un suggerimento. Le parole sono importanti e nutrono il cervello, prova quindi a chiamare questo sentimento diversamente: eccitazione, energia positiva, brivido felice o come meglio tu preferisca.

Molti attori soffrono di crisi d’ansia, nonostante facciano questo mestiere da sempre.

Negli anni ho avuto la fortuna- sfortuna di lavorare con molti di loro. Sono sempre in panico anche dopo anni di mestiere, anche ad un numero x di repliche di uno spettacolo super collaudato.

Non hanno, ahimè mai lavorato su questa loro sensazione spiacevole e spesso la trasmettono. Non lasciarsi coinvolgere da ciò è un’altra bella sfida - bada bene, ho scritto sfida e non problema, proprio perché le parole contano.

Quell’ansia serve a darti forza, energia, quel carburante necessario che ti darà il giusto spirito di affrontare il tuo compito.

Scrivi su un quaderno quello che ti succede, portalo fuori, osservalo, convivici in maniera pacifica, chiamalo diversamente e vedrai che tutto andrà bene.